Les Misérables

Les Miserables 01 202x300 Les MisérablesDopo aver sorpreso pubblico e critica vincendo un’insperato premio Oscar nel 2011 con Il discorso del Re, il regista inglese Tom Hooper forte di una credibilità conquistata sul campo riesce finalmente a soddisfare il suo sogno trasportando sullo schermo Les Misérables, uno dei musical più importanti con un successo rinnovato dalla fortunata riedizione degli ultimi anni, che ha riempito i teatri di ben 38 paesi in tutto mondo adattando il celebre romanzo di Victor Hugo, padre del romanticismo francese. Grazie ad un ingente investimento il regista inglese ha potuto lavorare con delle scenografie molto curate e scritturare un cast di primissimo livello che annovera fra gli altri attori del calibro di Hugh JackmanRussel Crowe o Anne Hathaway solo per citarne alcuni, mentre ha riservato ruoli minori ai protagonisti dello spettacolo teatrale, affidando le musiche al compositore originale Claude-Michel Schönberg. Les Misérables sarà l’evento di Natale per gli spettatori americani molto attenti ed appassionati a questo tipo di produzioni, dalle nostre parti per vedere al cinema Cosette e Jean Valjean nei vicoli più poveri di una ottocentesca Parigi invece dobbiamo attendere la fine di gennaio del 2013 per un film che i ben informati già immaginano come trionfatore assoluto dei prossimi premi Oscar.

Permettetemi di smorzare un pò l’entusiasmo dilagante su questo film, non nego di essere rimasto impressionato dal lavoro fatto da Tom Hooper sulle scenografie e sulle ambientazioni, ma raccontare un romanzo così sofferto quasi esclusivamente in versi cantati, mi ha lasciato un pò sgomento e mio malgrado poco attento allo sviluppo della trama così come raccontata dal regista inglese. La storia del redento Jean Valjean deciso a diventare un uomo migliore sotto le mentite spoglie di Monsieur Madeleine è stata da sempre una delle più affascinanti mai scritte, per questo il romanzo di Victor Hugo vanta più di trenta trasposizioni cinematografiche, questa versione aveva tutte le carte in regola per diventare l’opera definitiva, ed invece pur essendo una gioia per gli occhi, alla fine mi è sembrato un film troppo pretenzioso, al punto da diventare noioso in numerosi tratti. Anche in un contesto poco gradevole al pubblico italiano medio, chi ha avuto la pazienza di guardare tutto il film fino in fono non potrà che apprezzare la prova di alcuni protagonisti, su tutti una meravigliosa Anne Hathaway che vive il personaggio di Fantine anche fisicamente, risultando nel breve tempo a lei dedicato la migliore presenza dell’intera pellicola. Spiace essere l’unica voce fuori dal coro, ma l’aver impostato Les Misérables come il popolare musical che ha ispirato questa versione lo ha reso un prodotto non di facile fruizione per la maggior parte del pubblico, a questo punto spero in una versione homevideo con qualche contenuto in più, ma è solo una speranza che credo rimarrà tale.

INFO:
Questo non è lo streaming di Les Misérables. Condividere link per scaricare film è illegale. Questo sito non è stato pensato per scaricare film, scriviamo solo recensioni.


Commenti

commenti