In origine c’erano alcuni amici e colleghi,con la loro bella occupazione da colletto bianco, che ogni mattina di fronte alla macchinetta del caffè amavano raccontarsi il film visto in casa la sera prima spaparanzati sul divano, decantando la nitidezza del nuovo TV color in alta definizione o le fantasmagoriche immagini di chi ha già comprato un 3D. Poi c’erano i colleghi più giovani, quelli che magari amavano andare al cinema più volte a settimana, raccontandoti con fervore quanto li abbia esaltati un film o come altri li abbiano accompagnati tra le braccia di Morfeo. Tutto questo campionario di opinioni personali di gente comune non ci piaceva andasse perso, per questo quelli più pratici con la tastiera si sono inventati un blog dove raccontare con poche e semplici parole le emozioni nate guardando qualcosa direttamente dal proprio divano di casa.

Un blog è un impegno, più che altro con se stessi, ci scrivi su perchè ti piace e non perchè sei realmente sicuro che ci sia qualcuno a leggere le tue opinioni, un sito è qualcosa di più, una scommessa, forse anche un gioco, ma che implica delle responsabilità: chi ha avuto l’idea di fare lo step successivo e creare Filmovie.it non ci ha pensato due volte e ci ha cominciato a giocare, scrivendo su tutti i film passati davanti agli occhi dal 1970 in poi senza paroloni da letterati ma con le stesse parole semplici che uscivano dalle stesse bocche di fronte alle macchinette del caffè. A qualcuno questo è piaciuto ed ha iniziato ad interagire con noi, ci ha chiesto le foto degli attori, ci ha chiesto qualcosa per giocare, ci ha chiesto una fanzine, insomma ci ha chiesto di fare le cose sul serio.
Noi la nostra serietà non la metteremo mai da parte, ma rimane sempre qualcosa che facciamo per e con passione, per questo ci presentiamo in maniera atipica ma molto intrigante, vi possiamo suggerire di vedere un film che forse vi racconteremo fra più di un anno, nel frattempo magari abbiamo visto in TV un film di trent’anni fa che secondo noi merita di essere condiviso, ma sempre con l’occhio dello spettatore che vuole raccontarlo all’amico e mai con quello del critico trombone che stronca certe cose solo per mestiere.
Anche questa fanzine è un gioco, facciamo tutto noi, e vi possiamo giurare, in un tempo brevissimo perchè siamo gente comune, con casa, famiglia, lavoro e vita di tutti i giorni a cui pensare.
Non mi rimane che augurarvi una buona lettura, non prima però di avervi ricordato che noi di Filmovie siamo aperti a qualsiasi idea, richiesta, proposta, collaborazione: vuoi dirci anche tu cosa pensi del film visto in TV due giorni fa o che idea ti farai con quello che andrai a vedere al cinema domani?
Contattaci tramite il pulsante a sinistra.