, , ,

Ermal Meta – Vietato morire

Ermal Meta - Vietato morire
Ermal Meta – Vietato morire

Aveva un bel gruppo rock Ermal Meta qualche anno fa, l’accento particolare del ragazzo di origine albanese calzava a pennello con i suoni tardo indie de La fame di Camilla, ed anche se il successo non li ha eccessivamente presi in considerazione, avevano comunque creato uno zoccolo duro di appassionati ben disposti a seguirli. Questo zoccolo duro poi credo si sia perso, perchè una volta sciolta La fame di Camilla, le velleità autoriali di Ermal si sono rivolte verso una tipologia di musica dal facile impatto, ma dentro al suo cuore Meta restava sempre cantautore.

E siccome un cantautore è per sempre, con una buona dose di pazienza e tenendo le cose migliori per se, Ermal cantautore lo è diventato, ed una volta intuito che bastava virare leggermente verso il pop per fare successo ed accontentare tutti, eccolo arrivare con ben due dischi in meno di un anno a godersi la popolarità che si merita, con un futuro davanti tutto da scrivere. Però, se proprio vogliamo essere sinceri, Vietato morire pur sembrando per lunghi tratti un clone dell’album precedente, anche se presenta una vasta gamma di brani interessanti e di sicuro impatto, ci è sembrato meno incisivo rispetto ad Umano: forse è mancato l’effetto novità, forse si è ritrovato per chissà quale strana logica discografica a dover riempire un disco con qualcosa che magari era stata messa da parte un po’ di tempo prima, o forse ci ha spiazzati il singolo omonimo portato a Sanremo, un pezzo di denuncia con una struttura facile, ma che si lascia ascoltare ben volentieri anche dopo qualche mese. Gli altri pezzi forse non hanno lo stesso impatto, forse avremmo gradito qualche virata d’autore in più come New York al pezzo di facile impatto, rimane il fatto che grazie ad Ermal Meta qualcosa di buono in Italia si muove anche dentro la facciata patinata della musica commerciale, ed un artista capace di generare questo tipo di movimento, si deve semplicemente supportare.

What do you think?

2 points
Upvote Downvote

Total votes: 2

Upvotes: 2

Upvotes percentage: 100.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *