in , , ,

Father John Misty – Pure comedy

Father John Misty - Pure comedy14 album da solista, due con i Saxon Shore ed uno con i Fleet Foxes, un numero impressionante di date dal vivo, dal club di venti tavoli ai palchi dei festival più importanti del nuovo mondo e della vecchia Europa: Joshua Tillman dopo aver abbandonato il filone religioso che lo ha formato, è diventato uno dei musicisti più attivi e richiesti della scena indie folk americana, e quando star spudoratamente commerciali come Beyoncé o Lady GaGa hanno avuto bisogno di alzare il livello qualitativo delle loro produzioni, sono andate a bussare alla porta del ragazzo del Maryland classe 1981.

In questo 2017 Tillman si presenta col terzo disco del progetto Father John Misty, che da alternativo è diventato il vero fulcro portante della sua carriera, e ci porta dentro un mondo di ballate folk intimiste e riflessive, spinte da tre singoli quasi perfetti come Smoochie, Ballad of the dying man e Total entertainment forever: il problema è tutto l’album nel suo insieme, Tillman si lascia sfuggire la mano, ci porta al cospetto di finte suite di sette, dieci ed anche tredici minuti, brani che non cambiano mai registro, che senti ma non ascolti, magari non del tutto monotoni, ma difficili da poter digerire tutti insieme.

Ancora nessun voto, perché non inizi tu?
Please wait...

Scritto da Ciccio Mangiò

Ciccio Mangiò

Tecnico autodidatta dell'ANAS con tendenze alla critica cinematografica ed alla panza di birra, esperto di tutto, di niente e papà a tempo pieno.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ben Stiller

Ben Stiller pronto a girare una serie TV

King Arthur: Il potere della spada