in ,

L’equilibrio

La vicenda che il regista napoletano racconta in L’equilibrio è tratta da una serie di storie vere che avrebbe dovuto portare in un documentario.

La vicenda che il regista napoletano racconta in L’equilibrio è tratta da una serie di storie vere che avrebbe dovuto portare in un documentario: pare che ci siano state però delle non meglio definite “forze oscure” che ne hanno impedito la realizzazione, non volendo disperdere tutto il lavoro realizzato in pre-produzione, Marra ha ben deciso di farne un film a tutti gli effetti, dal risultato soddisfacente (ma non entusiasmante).

L'equilibrio (film) - posterL’equilibrio è la storia di Don Giuseppe (Mimmo Borrelli), un missionario che al ritorno dall’Africa attraversa un particolare periodo di crisi, per questo chiede al vescovo di poter essere avvicinato il più possibile a casa, in provincia di Napoli.

Qui avrà il difficile compito di rimpiazzare Don Antonio (Roberto Del Gaudio), un parroco molto “presente” ed attivo sul territorio, il cui impegno a sostegno della lotta contro i rifiuti tossici gli ha permesso di guadagnarsi una “promozione” ai piani alti di Roma: rimasto solo, Don Giuseppe si renderà conto che la lotta del suo predecessore aveva purtroppo parecchi lati oscuri.

L'equilibrio (film)

L’equilibrio non è un film incentrato sul disastro delle Terra dei Fuochi come lo è stato il Veleno di Diego Olivares uscito più o meno in contemporanea, quest’attualità fa piuttosto da contorno ad un percorso spirituale introspettivo del protagonista, in perenne crisi fra l’essere un uomo di fede ed essere un uomo di chiesa.

Scegliere come protagonista un attore proveniente dalla drammaturgia teatrale ha permesso a Marra, anche grazie a lunghissimi piano-sequenza, di presentarci un personaggio che sa anche solo con un’espressione mostrare tutta la sua sofferenza, Don Giuseppe non è un eroe e nemmeno un antieroe, è una figura umana che inizia un percorso che permette allo spettatore che lo segue inizialmente con distacco ad immedesimarsi gradualmente in una lotta contro se stesso e contro la difficile situazione che affronta.

L'equilibrio (film)

L’equilibrio non è un film perfetto, ha le sue lacune, i suoi momenti morti, ed in fondo, è giusto “rimproverare” a Marra una certa mancanza di coraggio, ma questa non vuol essere una bocciatura per la pellicola in questione: primo perché noi non siamo nessuno per poter criticare un film di Vincenzo Marra, secondo perché Don Giuseppe rappresenta l’uomo di fede di cui il paese ha bisogno.

Voto: 7.0. (1 voto)
Please wait...

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando…

COMMENTI

The Boy (film)

The Boy

Sing (film)

Sing