in , , ,

Samuel – Il codice della bellezza

Samuel - Il codice della bellezza
Samuel – Il codice della bellezza

Samuel Umberto Romano ha preso una pausa dai Subsonica per provare a fare qualcosa di diverso ed anche se Il codice della bellezza non era proprio l’album che ci saremmo aspettati dobbiamo candidamente ammettere che ci è riuscito. Samuel abbandona l’indietronic che ha fatto della sua storica band il punto di riferimento della scena italiana, è sceso dal piedistallo che si è guadagnato con vent’anni di onorata carriera “contro” ed ci ha regalato un disco di pop d’autore, curato nei minimi dettagli, dai testi agli arrangiamenti, grazie all’aiuto di Jovanotti e della sua squadra (da Michele Canova a Saturnino).

I puristi hanno storto un po’ il naso di fronte a questo cambio di stile operato dall’artista torinese, ma credo sia stato un attacco pretestuoso che Samuel ha subito a priori prima di “pesare” la portata reale de Il codice della bellezza: i primi due singoli (La risposta e Rabbia) sembrano fatti apposta per le radio radical-chic e questo ci può stare, il brano sanremese Vedrai ci ha dato un motivo in più per seguire il Festival, il nuovo singolo estratto (La statua della mia libertà) è un altro pezzo di gradevolissimo pop dal gusto fine, anche se il disco presenta brani molto più incisivi, da Il treno a Passaggio ad un’amica.

Non ha sbagliato quindi nulla Samuel, perché nessuno gli ha chiesto di clonare da solista lo stile unico dei suoi Subsonica, ci ha presentato qualcosa di molto diverso senza per questo snaturarsi, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio con un disco che ha colpito il segno, con eleganza e raffinatezza: adesso però non facciamo scherzi, speriamo che tornino presto insieme, i Subsonica sono un po’ come la Juventus, criticati da tutti ma indispensabili per la musica italiana i primi come per il campionato i secondi.

Ancora nessun voto, perché non inizi tu?
Please wait...

Scritto da Ciccio Mangiò

Ciccio Mangiò

Tecnico autodidatta dell'ANAS con tendenze alla critica cinematografica ed alla panza di birra, esperto di tutto, di niente e papà a tempo pieno.

Cosa ne pensi?

1 point
Upvote Downvote

Total votes: 1

Upvotes: 1

Upvotes percentage: 100.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando…

COMMENTI

Song to Song

X-Men – Apocalisse