in ,

Topolino e la magia del Natale

Topolino e la magia del NataleIn casa mia Topolino e la magia del Natale è un must che va oltre il periodo delle feste, credo che mia figlia l’abbia visto almeno una volta al giorno da quando abbiamo addobbato l’albero, e credetemi, dalle mie parti è pronto già dai primi di Novembre.

Topolino e la magia del Natale è un film del 1999 realizzato direttamente per il mercato homevideo, fa parte di quella innumerevole caterva di produzioni natalizie realizzate dalla Disney ogni anno, ma rispetto a tante altre ha qualcosa in più: innanzitutto non tutti sanno che i tre episodi narrati sono in realtà dei racconti poco noti di Charles Dickens, scritti quando era poco più che un ragazzo e sparsi in raccolte secondarie che nessuno ha mai preso in considerazione, e poi c’è il secondo episodio (Il Natale di Pippo) che pur essendo la tipica disneyata natalizia ha nel suo personaggio principale una carica di positività dalla quale ogni genitore dovrebbe essere contagiato.

Topolino e la magia del Natale
Topolino e la magia del Natale – L’incubo di Natale

Ma andiamo con ordine: il film inizia con L’incubo di Natale, che è un po’ la versione di Ricomincio da capo ambientata a Paperopoli. Dopo uno splendido Natale passato fra regali, scorribande in slittino e cene da sogno, i piccoli Qui, Quo e Qua pregano una stella scintillante affinchè sia sempre Natale. La stella li ascolta, ma la gioia di poter riaprire ancora una volta i regali svanisce ben presto e lascia spazio a giornate sempre uguali che finiscono quasi sempre con l’ira funesta di Zio Paperino, fino a quando i tre non capiranno il vero significato della festa, riassunto in un biglietto che non hanno mai letto.

Topolino e la magia del Natale
Topolino e la magia del Natale – Il Natale di Pippo

Come avevo già accennato il secondo episodio è il mio preferito, Pippo si troverà di fronte ai dubbi del figlio Max sull’esistenza di Babbo Natale: gli argomenti per convincere il ragazzo purtroppo fanno acqua da tutte le parti, ma certe frasi (anche un orologio rotto ha ragione per due volte al giorno) e le attenzioni mostrate verso le famiglie più bisognose convincono e rabboniscono Max più della reale presenza di Babbo Natale, che per la cronaca, alla fine passa davvero. L’episodio finale, Topolino, Minnie e il dono dei Magi vede i due fidanzatini più famosi casa Disney fare i salti mortali per poter comprare i rispettivi regali, le particolari vicissitudini vissute dai due non gli permetteranno di guadagnarsi il denaro necessario e si troveranno costretti a rivendere i loro oggetti più cari, scoprendo alla fine quanto sia importante il pensiero più che il dono stesso.

Topolino e la magia del Natale
Topolino e la magia del Natale – Topolino, Minnie e il dono dei Magi

Topolino e la magia del Natale racchiude delle piccole lezioni di vita a stampo natalizio raccontate con ritmo e vivacità, ci stranisce che dietro un progetto del genere ci sia proprio la Disney (che assieme alla Coca-Cola ha fatto del Natale il top delle feste consumiste), ma questo i bimbi grazie al cielo non lo sanno, e siccome certi prodotti servono a loro più che a noi, facciamo finta di niente e ci godiamo quest’oretta di puro concentrato natalizio gradevolissimo da guardare nonostante abbia già una quindicina di anni ed una serie di seguiti digitali di tutto rispetto a scalfirne la popolarità.

Rating: 8.0. From 1 vote.
Please wait...
Ciccio Mangiò

Scritto da Ciccio Mangiò

Tecnico autodidatta dell’ANAS con tendenze alla critica cinematografica ed alla panza di birra, esperto di tutto, di niente e papà a tempo pieno.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando…

COMMENTI

Il ricco, il povero e il maggiordomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo

Storie pazzesche

Storie pazzesche