in ,

Veleno

Sconcertante spaccato di realtà, Veleno è un valido melodramma che punta la lente sulla Terra dei Fuochi.

Sconcertante spaccato di realtà, Veleno è un valido melodramma che punta la lente sulla Terra dei Fuochi, un film fatto di coraggio, passione ed ottime interpretazioni, che dopo la sua prima apparizione a Venezia, non ha purtroppo ottenuto l’attenzione che merita.

Veleno (film) - PosterE’ un vero peccato che Veleno di Diego Olivares sia stato così poco attenzionato dalla critica locale, perché a conti fatti, è stata la migliore produzione italiana vista al recente Festival del Cinema di Venezia (assieme a Gatta Cenerentola) e forse, una delle migliori dell’intero 2017.

Veleno è un film che si concentra sulle vicende di due fratelli che insieme provano a mandare avanti nel casertano l’azienda agricola ereditata dal padre, specie dopo che questa è stata presa di mira dai boss locali della camorra e dalle loro mire espansionistiche: la malavita ha bisogno di sotterrare ancora veleni ed offre ai fratelli Cardano una marea di soldi e la consulenza di un giovane ed impeccabile avvocato, dai modi gentili ed educati, reso tale anche dall’impeccabile interpretazione di un Salvatore Esposito sempre più lanciato nel circuito del cinema italiano impegnato.

Veleno (film)

Ezio (Gennaro di Colandrea) accetta i soldi della camorra e prova a cambiare la sua vita, Cosimo (Massimiliano Gallo) invece desiste ed inizia la sua resistenza con l’appoggio incondizionato della moglie Rosaria (che Luisa Ranieri ha trasformato nella “cosa” migliore dell’intera pellicola), nonostante la malattia del primo e la gravidanza della seconda rendano ancora più difficile questa battaglia.

Veleno (film)

Una drammaticità di toni e situazioni che cresce fotogramma dopo fotogramma, interpretazioni eccellenti, una sceneggiatura coraggiosa, così come coraggiosa è stata la scelta di far parlare i protagonisti quasi sempre in dialetto accompagnando gli spettatori con i sottotitoli: se non fosse stato per qualche scelta registica di Olivares che allentato un po’ troppo i ritmi nei momenti dove invece sarebbe stato più logico alzarli, un film come Veleno avrebbe rasentato la perfezione.

Veleno (film)

Ma siccome non è la perfezione che cerchiamo in un film quanto la sua capacità di emozionarci, allora non possiamo far altro che consigliare Veleno, film capace di farci riflettere, che ci mette a conoscenza con la cruda realtà, che spiega la difficoltà di una determinata situazione con quell’occhio “umano” che report ed inchieste giornalistiche non hanno. Purtroppo la distribuzione ha avuto il braccino corto, l’opera di Olivares è stata fortemente limitata, qualcuno dice che forse è stata una precisa volontà politica (succede sempre quando i film impegnati non incassano abbastanza) e forse un fondo di verità c’è anche, ma è dal punto di vista prettamente artistico che crei un danno non supportando a dovere un film come Veleno, specie quando in sala poi ci metti puttanate romantiche o horror per quindicenni.

Voto: 7.0. (1 voto)
Please wait...

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando…

COMMENTI

Emma Stone - La battaglia dei sessi

Emma Stone: Sono molto fortunata ad aver interpretato Billie Jean King.

The Boy (film)

The Boy